I giocatori, gli allenatori, i dirigenti passano. I TIFOSI NO!
Avatar
Di: doctor77
#196713 In clamoroso ritardo apro il topic prepartita.
Causa tremendo blocco alla schiena (ho già fatto 4punture senza esito) non riuscirò ad andare allo stadio.
Il Matelica ha ripreso a correre e pertanto non possiamo abbassare la guardia e pertanto servirà assolutamente la vittoria.
Avatar
Di: mazzony
#196727
zucca ha scritto:Vi rompiamo il culo contadini!
Vi spostiamo l' ippodromo (semi cit)


Mi hai anticipato zucchina.

Non fatevi vedere nei dintorni dello stadio perché vi rompiamo davvero il culo.
Cesena Cesena vaffanculo!
Avatar
Di: Titorito
#196732 per i due conigli forlivesi: prima vi do i cappelletti e poi due calci nel culo.
finocchi
comunisti
finocchi e comunisti
Avatar
Di: 1983
#196735 Io garantisco pugni e calci in culo a tutti...o per chi lo preferisce, pugni nel culo...
Avatar
Di: Il Troll
#196738 'nvidiosi.

"io con 80 euro in 2 ho fatto una cena a base di paccheri alle mazzancolle (fresche), aragosta (fresca) bollita e grilli (freschi) alla brace.
Più un buon franciacorta.
Ho aspettato la mezzanotte assieme al cucciolo che temevo si spaventasse per i botti (e invece ha dormito pesantemente....) e poi mi sono arrampicato sul tetto della casa per evdere cesena illuminata dai fuochi.
Dopo abbiam mandato a culi le mille proposte arrivateci e abbiam fatto una nottata davanti al caminetto fra poesie, romanticherie e tanto sesso."

4siffredi.
Avatar
Di: olivo
#196739 dal sito dell'ARPAE

Dal 1^ ottobre 2018, e per il periodo autunno-inverno, fino al 31 marzo 2019, si confermano pertanto le restrizioni già in vigore nel 2017 per i camini aperti tradizionali (senza sportello a chiusura della sede di fiamma) e le “caldaiette” con efficienza energetica inferiore al 75%, ossia quelle meno efficienti e più inquinanti, di classe “1 stella”. Il divieto riguarda però solo le abitazioni dotate di sistemi alternativi di riscaldamento (ad esempio i termosifoni), nelle aree situate sotto i 300 metri di altitudine.

#legalità
Avatar
Di: doctor77
#196740
olivo ha scritto:dal sito dell'ARPAE

Dal 1^ ottobre 2018, e per il periodo autunno-inverno, fino al 31 marzo 2019, si confermano pertanto le restrizioni già in vigore nel 2017 per i camini aperti tradizionali (senza sportello a chiusura della sede di fiamma) e le “caldaiette” con efficienza energetica inferiore al 75%, ossia quelle meno efficienti e più inquinanti, di classe “1 stella”. Il divieto riguarda però solo le abitazioni dotate di sistemi alternativi di riscaldamento (ad esempio i termosifoni), nelle aree situate sotto i 300 metri di altitudine.

#legalità



non l'ho capita