I giocatori, gli allenatori, i dirigenti passano. I TIFOSI NO!
Avatar
Di: ilcesena.net
#193807 Abbiamo cancellato alcuni messaggi e chiusa la discussione dopo aver ricevuto da parte delle persone coinvolte nelle discussioni riportate dal troll, la diffida ad adempiere - entro e non oltre 3 giorni dal ricevimento della presente - alla rimozione di ogni contenuto illegittimamente utilizzato e/o pubblicato presso il dominio ilcesena.net.

Lo abbiamo fatto perchè capiamo l'imbarazzo delle persone coinvolte nelle discussioni ma, principalmente, perchè ci sono reati precisi e normati dalla legge.

Ci preme, allo stesso tempo, chiarire alcuni concetti importanti:

Essendo questo un sito aperto in lettura ma con obbligo di registrazione in scrittura, siamo sollevati da qualsiasi responsabilità inerente ai contenuti scritti dai partecipanti alle discussioni, che ne sono informati e ne rispondono personalmente nel caso di reato di ingiuria.

In passato ci è capitato che un iscritto insultasse pesantemente un dirigente del Cesena Calcio, ingiuria, in quel caso non abbiamo cancellato nulla neppure dopo la richiesta della postale del database, perchè allora come oggi la responsabilità è personale, anche quella di cancellare. Anche in questo caso abbiamo ricevuto la richiesta della postale del database.

Nella richiesta ad adempiere si fa riferimento a: "contenuti arbitrariamente ed illegittimamente sottratti da alcune discussioni private tra utenti registrati", "violazione di diritti valutabile in ambito sia civile che penale, che costituisce un vero e proprio acceso abusivo a sistema informatico perchè per accedere a tali "discussioni" è necessario essere in possesso di apposita autorizzazione.

Tutto questo non compete a noi. Tali contestazioni non vanno fatte a noi, se ci vengono fatte a titolo informativo allora si dovrebbe quantomeno specificare quale diritto è stato violato e in che modo sono state sottratte certe informazioni. Non siamo noi che dobbiamo verificare.

L'unica cosa che noi possiamo notare è che in certe discussioni "private" si può riscontrare il reato di diffamazione, e il fatto che fossero discussioni "private" soddisfa una condizione specifica del reato, che altrimenti sarebbe di ingiuria. Nel momento in cui il reato diventa evidente, mantenerlo on line ci renderebbe colpevoli.

La diffamazione è un reato previsto e punito dall'art. 595 c.p. e che consiste nell'offesa all'altrui reputazione fatta comunicando con più persone.
Ai fini della configurabilità del reato di diffamazione è necessario che la persona offesa non sia presente o, almeno, che non sia stata in grado di percepire l'offesa