Pagina 2 di 3

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: gio 26 feb 2015 16:01
di seneca
paragone pittoresco....... porta in se una dose di verità?

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: ven 27 feb 2015 08:28
di sciancarildo
Vicious ha scritto:Il calcio è morto quando qualcuno ha iniziato a voler più bene a Bisoli che a Castori.
Secondo me è come paragonare un datore di lavoro al padre: raccapricciante!


applausi :D

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: mer 26 ago 2015 12:19
di miron
Immagine

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: gio 01 ott 2015 13:19
di miron
come da titolo:

le tv tengono per i coglioni il calcio (morto)

Immagine

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: gio 01 ott 2015 14:14
di mazzony
Quindi, per capirci, c'è un'inchiesta della Procura di Milano e c'è un Presidente della figc (votato anche da Giorgino) che con il culo al posto della faccia dichiara in tutta tranquillità e nel quasi silenzio generale, che la Procura dovrebbe chiudere entrambi gli occhi perchè se anche le cose non sono state fatte secondo le regole, se saltano i diritti salta in aria anche il calcio.
Ma chi crede ancora al calcio, chi ancora si appassiona non ha nulla da eccepire?
Il calcio è come un dead man walking, perennemente sul filo del rasoio; esplodesse una volta per tutte....
L'unica cosa da salvare sono gli scontri tra gli ultras.

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: gio 01 ott 2015 18:15
di Xamas
Immagine

Uno schettino volante?
No vabbè, Schettino in confronto è un gran pilota:
“Il pilota dell'ATR 72 della TransAsia Airways, che si è schiantato nel fiume Keelung a Taipei il 4 febbraio scorso con 58 persone a bordo, ha spento «per sbaglio» l'unico motore rimasto in funzione dopo che l'altro si era spento 37 secondi dopo il decollo. Lo ha annunciato l'Ente dell'aviazione civile di Taiwan al termine della sua indagine.
«Wow, ho spento il motore per sbaglio», le ultime parole del capitano Liao Jian-zong prima dello schianto secondo quanto rivelato dalla scatola nera.
Quest'ipotesi era già spuntata subito dopo il disastro, nel quale sono morte 43 persone e le cui drammatiche immagini - in particolare quella dell'aereo che prima di finire nel fiume colpisce con l'ala un taxi sull'autostrada - hanno fatto il giro del mondo. Ma si cercavano le ragioni o quantomeno il responsabile di un gesto tanto insensato, visto che l'aereo sarebbe stato in grado di volare anche con un motore solo. Dall'inchiesta è emerso anche che a maggio del 2014 il pilota era stato bocciato a un test di volo e i colleghi lo descrivono come una persona «nervosa» e «frettolosa».”

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: ven 02 ott 2015 07:37
di miron
e cosa centra?

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: ven 02 ott 2015 07:45
di Xamas
miron ha scritto:e cosa centra?

Parlate di morti, questo è candidato alla presidenza :D

Immagine

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: dom 11 ott 2015 09:48
di elephas_indus
onore !



Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: dom 11 ott 2015 09:51
di elephas_indus
... per la cronaca ieri l'arezzo ha perso 1-4 contro la carrarese ...

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: lun 12 ott 2015 10:14
di porcorosso
buuuaahahaha

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: sab 19 dic 2015 14:41
di miron

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: dom 20 dic 2015 10:33
di mazzony
La tessera è servita a questo: meno incidenti, più spettatori e famiglie allo stadio....a no cazzo, sta accadendo esattamente il contrario.
Va be dai, trattasi di flop passato sotto silenzio, tanto dell'argomento non frega più una sega a nessuno.

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: mer 23 nov 2016 10:50
di sciancarildo
Parma, la replica del quadrumvirato: "Abbiamo disatteso le aspettative"

"Desideriamo esprimere alcune considerazioni in merito al nostro esonero avvenuto oggi e alle conseguenti dimissioni del presidente del Parma calcio 1913. Accettiamo la decisione che ci riguarda e ci sentiamo responsabili per non essere riusciti a rispondere alle aspettative della proprietà.

Non è mai mancata la passione, l'impegno e la volontà: siamo profondamente dispiaciuti ma al contempo sereni per aver svolto il nostro lavoro con professionalità, onestà e dedizione. Siamo tuttavia sorpresi di questa decisione perché avevamo la certezza di un progetto che si nutriva di logiche differenti da quelle dei risultati, dei social e dell'apparire.

Avevamo sposato l'idea e i valori di una società che aveva dichiarato e si era impegnata pubblicamente a interpretare il proprio ruolo per "un calcio diverso", etico ed espressione della rinascita sportiva di una città, ma prendiamo atto di questo nuovo inaspettato atteggiamento. Vogliamo ribadire il nostro amore per questa città e per i suoi tifosi: siamo stati sostenuti da una curva fantastica e ci sentiamo legati in modo indissolubile a questa squadra e a questa maglia.

Auguriamo al Parma di ritornare al più presto ai massimi livelli del calcio italiano. Un abbraccio ed un "in bocca al lupo" a tutti i nostri calciatori e a tutti i collaboratori con i quali abbiamo condiviso la nostra esperienza a Parma".

Nevio Scala

Lorenzo Minotti

Andrea Galassi


(fonte; http://www.parmatoday.it/sport/parma-es ... fuori.html)

Re: IL CALCIO È MORTO

MessaggioInviato: lun 28 nov 2016 14:31
di sciancarildo
Ceccarelli sotto accusa in Romania
28.11.2016 11:00 di Redazione Tuttocesena articolo letto 1526 volte
Fonte: Gsp.ro
Ceccarelli riprende Deac

Luca Ceccarelli è finito in Romania sotto accusa nei media nazionali dopo uno sfortunato incidente sul terreno di gioco. Nel corso della sfida tra Voluntari e la sua Dinamo Bucarest il terzino di gambettola è franato nel corso di un contrasto addosso ad un avversario, Gabriel Deac (21).

Sfortunatamente per entrambi, Deac sembra aver riportato un serio infortunio ma Ceccarelli si è lasciato andare ad un gesto di stizza nei suoi confronti, probabilmente non consapevole dell'entita del danno, accusando il suo avversario di aver esagerato le conseguenze.

A fine gara, quando è stato chiaro che Deac non avesse affatto esagerato, si è scatenata una vera e propria bufera ai danni dell'ex cesenate, definito dai media rumeni "l'italiano portato da Mutu"


Mi sembra che Mutu goda di un'ottima reputazione anche in patria :-CD-: