I giocatori, gli allenatori, i dirigenti passano. I TIFOSI NO!
Avatar
Di: miron
#185796
k ha scritto:"Ci sono due Cesena davanti a noi. C'è quello del pianto e del rimpianto che vive di lamentela. E c'è il Cesena che prova a costruire una pagina nuova",

Mi sembra chiaro, dalle parole del viceperm, che qua siamo il Cesena che vuole una pagina nuova, addirittura eravamo disposti a passare da un fallimento che spazzasse via tutti. Più pagina nuova di così, non si puo!

Opposti a noi, i piagnoni, sempre a lamentarsi dei cattivi imprenditori che non vogliono dare una mano, dei cattivi tifosi che non capiscono e non amano abbastanza il Cesena da tirar fuori un millino per salvarlo, quelli che dovevano essere rivoluzionari e invece sono reazionari, loro, che non sanno dire a giorgino di cavarsi dai maroni, loro quelli del rimpianto e della lamentela.

Ogni frase si può interpretare se non si è precisi...




non fà una piega
Avatar
Di: zucca
#186285 Grande intervista sul Carlino. Lo stile è "quanto siamo bravi, quanto siamo belli", ma non dimentichiamo che lui è quello
della mediocrità ovvero "il Cesena deve fare una media Serie B". Oltre ad aver detto che abbiamo avuto una botta di culo con Defrel, ha spiagnucolato per il paracadute che non ci spetta (su 30 milioni a noi ne spettano solo 5) e ha, con moltissima trasparenza, enunciato le linee guida del club: i giocatori li vendiamo a chi paga di più.
Della sua intervista salvo solo le ultime parole: La mela marcia fa marcire il resto, meglio estirpare con decisione.
Si riferiva al Catania, ma può essere tranquillamente trasferita nella stanza dei bottoni dell'AC Cesena.
Avatar
Di: Il Troll
#187048 Sembra che il vicepresidente, uomo permalosissimo, abbia colpito ancora.
Da cib, lo sfogo di un utente:


"forse una piccola questione privata nemmeno da forum, forse no.

noto (con poca sorpresa) che Mauro mi ha rimosso dagli amici in FB.

poco male, me ne farò una ragione.

piccola riflessione a latere: mi pare evidente che a forza di stare con chi si ritiene al di sopra di ogni critica si finisca per mutuarne i comportamenti.

E guai a criticare i salvatori della patria."


Che pena, peggio dei bambini di 4anni....
Avatar
Di: sciancarildo
#187189 "AI SEM! Il record di abbonamenti per la B di 8.226 è stato raggiunto e sorpassato, ed andiamo avanti. Un grandissimo Grazie a tutti gli abbonati bianconeri". Lo ha annunciato su Facebook il vicepresidente del Cesena Mauro Urbini:
(fonte: http://www.tuttocesena.it/tifosi/e-record-18536)

io stasera stappo lo sciampagn
Avatar
Di: Xamas
#187192
misterno58 ha scritto:ma nel conteggio sono presenti anche tutti gli abbonamenti aggratis per le scuole e per il settore giovanile?

contano anche forli ravenna rimini e terra del sole (1)



Immagine
Avatar
Di: mazzony
#187194
sciancarildo ha scritto:"AI SEM! Il record di abbonamenti per la B di 8.226 è stato raggiunto e sorpassato, ed andiamo avanti. Un grandissimo Grazie a tutti gli abbonati bianconeri". Lo ha annunciato su Facebook il vicepresidente del Cesena Mauro Urbini:
(fonte: http://www.tuttocesena.it/tifosi/e-record-18536)

io stasera stappo lo sciampagn


Numeri, numeri, numeri....la ricerca del record a tutti i costi, lo scorso anno come questo e il prossimo si ripartirà con il nuovo obiettivo. Ricorda molto le politiche delle grandi e medio aziende: ottenere il massimo profitto, fare piani commerciali ambiziosi e spremere i dipendenti e collaboratori per fare contenti e fare bella figura di fronte agli azionisti.
Non c'è sentimento in tutto questo. Se anche ci fossero stati 5.000 abbonati, il pubblico di Cesena ha dimostrato e dimostra di essere un gran pubblico. A prescindere ed oltre i record.
Può la Società dire lo stesso?
Avatar
Di: Maurino67
#187198 La cosa che mi urta è leggere le dichiarazioni di Foschi.. a parere suo l'ennesimo record d'abbonati è il risultato del buon lavoro fatto dalla società.
Avatar
Di: nafasto
#187200
Maurino67 ha scritto:La cosa che mi urta è leggere le dichiarazioni di Foschi.. a parere suo l'ennesimo record d'abbonati è il risultato del buon lavoro fatto dalla società.

che tristezza.