I giocatori, gli allenatori, i dirigenti passano. I TIFOSI NO!
Avatar
Di: ronefor
#190642 Il Pezzente Parassita Presidente "suo malgrado" ammette pubblicamente il Cesena come eredità scomoda lasciata dalla famiglia.
Sogna di potersi cavare dalle palle una volta rientrato del capitale (con il quale oggi riesce a vivere percependo comunque gli interessi)
E il popolo bue gli compra il libro
Avatar
Di: mazzony
#190643 Io il libro lo compro. A nome del .net.
Lo leggo e riporterò qui gli stralci e le parti più interessanti per poterli condividere tutti assieme; mi sacrifico per un servizio di utilità sociale. Non pretendo nè soldi nè ringraziamenti, solo 4pacche sulla spalla.
Avatar
Di: ronefor
#190644
mazzony ha scritto:Io il libro lo compro. A nome del .net.
Lo leggo e riporterò qui gli stralci e le parti più interessanti per poterli condividere tutti assieme; mi sacrifico per un servizio di utilità sociale. Non pretendo nè soldi nè ringraziamenti, solo 4pacche sulla spalla.

Il libro va assolutamente trafugato senza pagarlo tipo spesa reazionaria degli anni di piombo
Basta aspettare fuori dalla libreria il primo lugaboys che esce e scipparlo senza pieta'
Avatar
Di: mazzony
#190646 Sei proprio una capra ron ron.
Non sono mai esistiti nessuna spesa nè esproprio reazionarii, ma solo proletari.
I fascisti non rubano e non danneggiano. Menano.
Avatar
Di: ronefor
#190647
mazzony ha scritto:Sei proprio una capra ron ron.
Non sono mai esistiti nessuna spesa nè esproprio reazionarii, ma solo proletari.
I fascisti non rubano e non danneggiano. Menano.

ma infatti era una battuta maz maz
Avatar
Di: Titorito
#190650 giorgino sarà al teatro bonci, chiamate la belle arti, la commissione cultura, i pompieri, il vaticanoooooo............
Avatar
Di: sciancarildo
#190870 c'è un'anima buona che mi fa un riassunto?
io è già la terza volta che cerco di leggerla ma quando arrivo alla frase:
"ci hai fatto capire fin da subito che l'amore può superare anche il valore dei soldi" mi metto a ridere scompostamente e non riesco a proseguire oltre


Lugaresi: “Rino, seguiremo la traccia che ci hai lasciato”
08.07.2016 00:38 di Redazione Tuttocesena articolo letto 412 volte
© foto di Marco Rossi/TuttoCesena.it
Lugaresi: “Rino, seguiremo la traccia che ci hai lasciato”


Il sito del Cesena Calcio pubblica il saluto del presidente Giorgio Lugaresi a Rino Foschi nuovo direttore sportivo del Palermo:

“Caro amico mio,
grazie per ciò che ci hai insegnato. Lasciasti il Genoa in serie A per aiutare la nostra Squadra del cuore e ci hai fatto capire fin da subito che l'amore può superare anche il valore dei soldi. Sei sceso con noi in trincea con l'umiltà dei grandi condottieri, lottando contro problemi che ancora nella tua lunghissima vita calcistica, mai avevi dovuto affrontare. Sei stato per noi dirigenti il prezioso punto di riferimento e ci hai dato coraggio nei momenti più difficili raccontandoci verità a volte scomode, per non illuderci, ma ogni volta ci hai sorpreso con operazioni di mercato e scelte tecniche lungimiranti, grazie alle quali il Cesena è ancora tra i professionisti. Anche per la prossima stagione il grosso del lavoro è stato impostato e in parte già realizzato. Lo completeremo seguendo la traccia chiara che ci hai lasciato, ben sapendo che non mancherai di dispensare consigli preziosi, soprattutto a me, nel momento dell'incertezza. Abbiamo passato tre stagioni magnifiche culminate con la promozione in Serie A e anche lo scorso anno, grazie soprattutto al tuo lavoro, ci siamo permessi di accarezzare un sogno giocando i play off. Sentiremo molto la tua mancanza nel quotidiano e dovremo impegnarci a fondo per dare il giusto supporto al nostro Mister. Hai avuto ragione anche in quella scelta lì. Massimo Drago è un bravissimo allenatore e sono certo che nel suo secondo anno a Cesena, riuscirà a completare il suo percorso di crescita. Ti auguro le migliori fortune a Palermo dove ti attende un lavoro complicatissimo e con un presidente, a dir poco, focoso. Se dovessi aver bisogno di noi, per te ci saremo sempre.
Giorgio Lugaresi”.
Avatar
Di: nafasto
#190872 l'ho letto saltando un pò qua ed in la.
però il sunto è che siamo nella cacca.
Avatar
Di: 1983
#190874 Oggi passo da un cliente, sulla scrivania c'era il best seller 2016 made in Romagna. Mi sono permesso di coprirlo con dei fogli...
Avatar
Di: sciancarildo
#190875
1983 ha scritto:Oggi passo da un cliente, sulla scrivania c'era il best seller 2016 made in Romagna. Mi sono permesso di coprirlo con dei fogli...


Bravo che se no mi dimenticavo
Brillasti che è sempre sul pezzo e frequenta il centro mi ha girato una foto della vetrina della libreria giusti che potete amirare qui

http://imgur.com/oQIYT70
Avatar
Di: nafasto
#190878 sarà quasi un mese che è in vetrina.
Avatar
Di: Massimo Della Pena
#190895 http://www.tuttocesena.it/campionato/lu ... ermo-24741

Per la prima volta negli ultimi tre anni, al raduno della squadra non c’era Rino Foschi, nuovo direttore sportivo del Palermo. Sul rapporto che continua a legarlo alla squadra della sua città, il presidente bianconero ha assicurato: “Foschi è di Cesena, l’altra sera l’11 luglio abbiamo festeggiato insieme il suo compleanno sul molo di Cesenatico e non abbiamo parlato solo delle nostre famiglie… Rino lo sento ancora molto vicino anche se da qualche giorno lavora ufficialmente per il Palermo. Ci sentiamo sempre per dei consigli. Quelli che gli do io… sul Palermo, vediamo se li accetta”.
:mrgreen: :-CD-:
Avatar
Di: nafasto
#190899 Sconti per Cesena-Fiorentina riservati agli abbonati

Sconti per Cesena-Fiorentina riservati agli abbonati
In occasione di Cesena-Fiorentina, valida per il quarto Memorial Edmeo Lugaresi, in programma il 29 luglio allo stadio Manuzzi, gli abbonati bianconeri potranno acquistare in prevendita il biglietto di ingresso per la curva o i distinti al prezzo scontato di 3 euro, comprensivo dei diritti di prevendita. “Per questo importante evento - ha spiegato il presidente Giorgio Lugaresi - vogliamo richiamare allo stadio la nostra gente nel maggiore numero possibile, dopo che invece nell’ultima edizione con il Genoa ne era venuta poca”.

e lui dov'era?