Tutte le vecchie discussioni, congelate per sempre.
Avatar
Di: k
#179892
pennina ha scritto:
k ha scritto: Non credevo ci fosse bisogno di chiarire che anche il calcio di quando ero più giovane avesse un aspetto economico importante, però ricordo prezzi popolari e non adeguati all'avversario di turno, non ricordo punti vendita di materiale ufficiale, semmai qualche fortunato che si beccava qualcosa di usato, e neppure un biglietto per partecipare alla festa promozione. Non ricordo neppure iniziative tipo la passeggiata in campo per raccimolare gli spicci o i real box, anzi quelli si, tre posti sulle piante fra curvino e tribuna, prenotatissimi. Questo intendevo, un calcio senza l'invadenza fastidiosa del far soldi su tutto.

Se c'è una cosa che non sopporto, è questa filosofia del "però si stava meglio una volta".
Continuo a essere attorniato da gente per cui "i politici erano meglio una volta", e "le donne erano più serie una volta", e "le pesche avevano un altro sapore", e "una volta i rapporti umani" ecc. ecc.


Guarda, ho qui per le mani questo testo.
Parla con ammirazione dei giovani di una volta, a cospetto di un presente ormai decadente: "Giovani che apprendevano con fatica negli accampamenti a fare il soldato, e provavano più gusto per le belle armi e per i cavalli da guerra che per festini e baldracche...".

Peccato che da mo che il testo è stato scritto sono passati più di duemila anni


ma quale filosofia del si stava meglio una volta, ho scritto che se ti piace e se ai più piace questo calcio mi faccio da parte io, più di così mi rimane solo di scrivere che, siccome piace quasi a tutti allora deve essere bello. Io non voglio convincere nessuno, però, avrò il diritto di dire che mi piaceva di più un altro calcio e un'altra atmosfera? Capisco benissimo il tuo atteggiamento, a te piace e non vuoi sentirti definire come tante volte è capitato tipo "docile consumatore", ti da fastidio, capisco, anche a uno brutto da fastidio sentirsi chiamare brutto, oi, porta pazienza...
Avatar
Di: Xamas
#179894 Immagine

pentitevi miscredenti e combattete Dio lo vuole
Avatar
Di: seneca
#179896
k ha scritto:
pennina ha scritto:
k ha scritto: Non credevo ci fosse bisogno di chiarire che anche il calcio di quando ero più giovane avesse un aspetto economico importante, però ricordo prezzi popolari e non adeguati all'avversario di turno, non ricordo punti vendita di materiale ufficiale, semmai qualche fortunato che si beccava qualcosa di usato, e neppure un biglietto per partecipare alla festa promozione. Non ricordo neppure iniziative tipo la passeggiata in campo per raccimolare gli spicci o i real box, anzi quelli si, tre posti sulle piante fra curvino e tribuna, prenotatissimi. Questo intendevo, un calcio senza l'invadenza fastidiosa del far soldi su tutto.

Se c'è una cosa che non sopporto, è questa filosofia del "però si stava meglio una volta".
Continuo a essere attorniato da gente per cui "i politici erano meglio una volta", e "le donne erano più serie una volta", e "le pesche avevano un altro sapore", e "una volta i rapporti umani" ecc. ecc.


Guarda, ho qui per le mani questo testo.
Parla con ammirazione dei giovani di una volta, a cospetto di un presente ormai decadente: "Giovani che apprendevano con fatica negli accampamenti a fare il soldato, e provavano più gusto per le belle armi e per i cavalli da guerra che per festini e baldracche...".

Peccato che da mo che il testo è stato scritto sono passati più di duemila anni


ma quale filosofia del si stava meglio una volta, ho scritto che se ti piace e se ai più piace questo calcio mi faccio da parte io, più di così mi rimane solo di scrivere che, siccome piace quasi a tutti allora deve essere bello. Io non voglio convincere nessuno, però, avrò il diritto di dire che mi piaceva di più un altro calcio e un'altra atmosfera? Capisco benissimo il tuo atteggiamento, a te piace e non vuoi sentirti definire come tante volte è capitato tipo "docile consumatore", ti da fastidio, capisco, anche a uno brutto da fastidio sentirsi chiamare brutto, oi, porta pazienza...



Non si può ribattere a certe tue convinzioni.
Sono le tue e quindi devono essere accettate.

Mi hanno sempre dato delle infamate per come considero ancora oggi il calcio qualcosa di bello , almeno per 2 ore anche qualcosa di allegro. Una festa.

Poi è lampante che è cambiato. L'ho visto cambiare tantissimo.
Da bambino con mio zio aspettavo i giocatori all'uscita dallo stadio, per salutarli , o solo per vederli.
Li vedevo come atleti , ma mi sembravano vecchi (tipo Enzo il goleador , il Gigi Riva de noaltri... o Ferrario ...che vecchio lo era anche di più) .
A quei tempi ricordo , c'era Cecca onnipresente, che avvicinava i giocatori . Li conosceva bene e loro conoscevano bene lui... e chiedeva a tutti 100 lire!

Ora vado allo stadio a vedere ragazzini tipo Garritano.
E' cambiata l'età. quella cazzo se è cambiata!
Avatar
Di: romagna72
#179929 Il Manuzzi cambia nome dopo l'accordo con Orogel: nuovo look per lo stadio
„Nelle settimane a venire l’impianto sportivo sarà rinnovato in varie parti e arricchito di grafiche moderne e innovative.“
Avatar
Di: nafasto
#179963 fanno i cessi nuovi finalmente?
Avatar
Di: porcorosso
#179977 nefasto entra a far parte di CpS e fai sentire la tua voce.
troppo facile lamentarsi sul forum.
Avatar
Di: nafasto
#179978
porcorosso ha scritto:nefasto entra a far parte di CpS e fai sentire la tua voce.
troppo facile lamentarsi sul forum.


ho un indole da coniglio, non riesco, è più forte di me.
nascosto dietro alla tastiera riesco ad esprimermi meglio.
Avatar
Di: mazzony
#179979 nEfasto sarà tuo fratello!
Sei proprio come 4porri, ti diverti a storpiare i nick con sadismo e disprezzo per le persone che vi si celano dietro; guarda il_cinese che non si è mai riuscito davvero a riprendere perchè il dirigente massimo continua a chiamarlo zong.
Però sui contenuti hai ragione, nafista butta il cuore oltre l'ostacolo ed entra anche tu nella grande e solida famiglia di cps, scroccone aggratis che non sei altro....
Avatar
Di: WOBL
#179981
nafasto ha scritto:fanno i cessi nuovi finalmente?


il problema non sono i cessi, ma i colon, irritati dallo stress e dall'alimentazione scorretta
Avatar
Di: WOBL
#179982
seneca ha scritto:

Mi hanno sempre dato delle infamate per come considero ancora oggi il calcio qualcosa di bello , almeno per 2 ore anche qualcosa di allegro. Una festa.

Poi è lampante che è cambiato. L'ho visto cambiare tantissimo.
Da bambino con mio zio aspettavo i giocatori all'uscita dallo stadio, per salutarli , o solo per vederli.
Li vedevo come atleti , ma mi sembravano vecchi (tipo Enzo il goleador , il Gigi Riva de noaltri... o Ferrario ...che vecchio lo era anche di più) .
A quei tempi ricordo , c'era Cecca onnipresente, che avvicinava i giocatori . Li conosceva bene e loro conoscevano bene lui... e chiedeva a tutti 100 lire!

Ora vado allo stadio a vedere ragazzini tipo Garritano.
E' cambiata l'età. quella cazzo se è cambiata!


la questione non è l'età dei giocatori. non è che prima giocava gente più vecchia, è che lo sembrava (facce come quelle di pascutti o furino non esistono più. soprattutto non esistono più le calvizie). prima il calcio era un gioco da uomini, adesso è un gioco da ragazzi, ed effettivamente già questo cambia il modo di percepirlo.
ma poi evidentemente c'è che la diretta televisiva dei canali a pagamento, oltre ad avere svuotato gli stadi, ha tolto l'aura dell''evento alla partita. non devi per forza essere lì in quel momento per assistervi, non è qualcosa che riguarda solo te e il resto della gente che è allo stadio.
poi l'esasperazione del merchandising, gli sforzi per indirizzare la passione calcistica verso modelli consumistici, l'oppressione del controllo che trasforma in una gabbia quella che sentivo come una zona franca. insomma, nemmeno nel calcio c'è più niente di sacro.
io il calcio non lo seguo praticamente più, seguo solo il cesena. andare allo stadio non è più una festa, ma quando vedo le partite soffro e godo, ma soprattutto soffro, esattamente come 35 anni fa. non so mica perchè
Avatar
Di: Xamas
#179983 Immagine

W Osana Bin Laden , fissa qui per 77 secondi, poi li chiudi, e dì cosa vedi,
un cazzo nel tuo culo ?
Avatar
Di: WOBL
#179985 la calvizia è superata
Avatar
Di: seneca
#180003
Xamas ha scritto:Immagine

W Osana Bin Laden , fissa qui per 77 secondi, poi li chiudi, e dì cosa vedi,
un cazzo nel tuo culo ?


Mi dispiace ma non ci sto 77 secondi a guardare un quadro colorato!
Avatar
Di: mazzony
#180071 Dalla Gazzetta dello Sport, pagina a pagamento della Scala di Milano, il cui slogan per la stagione 2014/2015 è il seguente:
"PIU SCALA
MENO ULTRA"
a caratteri cubitali; sottotitolo "vai dove lo spettacolo è sano".
Avatar
Di: WOBL
#180073 non hanno capito proprio un cazzo. è proprio l'assenza di passione che circonda gli spettacoli che ha svuotato i teatri. qualcuno di voi, col biglietto pagato, l'opera l'andrebbe a vedere? se il teatro fosse almeno un luogo dove poter esercitare una sana violenza (che ne so, tra i sostenitori di un regista o di un cantante e i suoi denigratori) si potrebbe sperare di riaccendere un qualche interesse.