Tutte le vecchie discussioni, congelate per sempre.
Avatar
Di: miron
#178870
k ha scritto:
Urbini: "Anche io avrei agito come Lugaresi"
17.08.2014 16:00 di Redazione Tuttocesenaweb.it articolo letto 1222 volte
Fonte: Francesco Zani per il Corriere Romagna
© foto di Marco Rossi/Tuttocesena.it

Intervistato dal Corriere Romagna, il vice presidente Mauro Urbini ha parlato anche della scelta della società di schierarsi dalla parte di Tavecchio per la presidenza Figc, suscitando il dissenso di parte della tifoseria: “Io avrei agito esattamente come Lugaresi. Quando si è presidenti di una società bisogna prendere delle decisioni che come ha detto Giorgio possono sembrare incomprensibili e impopolari. Ci sono delle logiche da seguire e io sono stato pienamente d’accordo con il nostro presidente”.


Un tifoso che entra a far parte della dirigenza e si comporta come si comporta la dirigenza e ne condivide le parole, le idee e le azioni, è ancora un tifoso o ci sono troppi interessi che lo spingono a non ragionare più da tifoso?


bella domanda.
quando seppi che Mauro sarebbe passato dai gradoni alla dirigenza lì per lì ne fui molto contento....conoscendolo come tifoso pensai che potesse essere una garanzia..ora, invece,vedo sfuocare quella bella immagine che avevo del tifoso Mauro Urbini.
forse è anche normale comportarsi come si sta comportando,o forse no, sta difatto che mi convinco sempre più che o sei uno o sei l'altro,entrambi i ruoli è impossibile.
Avatar
Di: pebol
#178871 Anche Campedelli veniva dai gradoni della Mare. (Anche Bernacci......)

Insomma non e' il primo e neanche l'ultimo che in un modo o nell'altro passa da spendere per il Cesena a guadagnare con il Cesena.

E' quello secondo me uno dei parametri da usare.....
Avatar
Di: k
#178880
miron ha scritto:
k ha scritto:
Urbini: "Anche io avrei agito come Lugaresi"
17.08.2014 16:00 di Redazione Tuttocesenaweb.it articolo letto 1222 volte
Fonte: Francesco Zani per il Corriere Romagna
© foto di Marco Rossi/Tuttocesena.it

Intervistato dal Corriere Romagna, il vice presidente Mauro Urbini ha parlato anche della scelta della società di schierarsi dalla parte di Tavecchio per la presidenza Figc, suscitando il dissenso di parte della tifoseria: “Io avrei agito esattamente come Lugaresi. Quando si è presidenti di una società bisogna prendere delle decisioni che come ha detto Giorgio possono sembrare incomprensibili e impopolari. Ci sono delle logiche da seguire e io sono stato pienamente d’accordo con il nostro presidente”.

Un tifoso che entra a far parte della dirigenza e si comporta come si comporta la dirigenza e ne condivide le parole, le idee e le azioni, è ancora un tifoso o ci sono troppi interessi che lo spingono a non ragionare più da tifoso?


bella domanda.
quando seppi che Mauro sarebbe passato dai gradoni alla dirigenza lì per lì ne fui molto contento....conoscendolo come tifoso pensai che potesse essere una garanzia..ora, invece,vedo sfuocare quella bella immagine che avevo del tifoso Mauro Urbini.
forse è anche normale comportarsi come si sta comportando,o forse no, sta difatto che mi convinco sempre più che o sei uno o sei l'altro,entrambi i ruoli è impossibile.



Se da tifoso speravi che le cose cambiassero, se avevi una idea diversa di società e squadra, se volevi che certe logiche familistiche e di profitto cambiassero, se guardavi con nostalgia ai tempi di manuzzi sperando di vedere un vivaio che sfornasse giovani da mettere in mostra contro grandi squadre e magari tornare un giorno in europa...se anche hai mai avuto simili pensieri una sola volta, non puoi oggi essere d'accordo col comportamento di giorgino, e se il tuo è un atteggiamento di circostanza, peggio ancora.
Avatar
Di: k
#178882
pebol ha scritto:Anche Campedelli veniva dai gradoni della Mare. (Anche Bernacci......)

Insomma non e' il primo e neanche l'ultimo che in un modo o nell'altro passa da spendere per il Cesena a guadagnare con il Cesena.

E' quello secondo me uno dei parametri da usare.....



ho sempre sostenuto che giorgino potesse fare della propria azienda quello che voleva, continuo a sostenere che la newco possa fare della propria cooperaviva quello che vuole ma, nessun discorso da tifosi, loro tifano per il portafoglio, basta discorsi di trasparenza, sono ridicoli oggi ancor di più dal momento che hanno raccattato un paio di idioti da mettere in mostra all'occorrenza e da spacciare come rappresentanti dei tifosi.
Avatar
Di: il_cinese
#178884
k ha scritto:
il_cinese ha scritto:
Il Troll ha scritto: a differenza dello zio che mi è molto simpatico,

i


a proposito di questo, anche se probabilmente non ve ne potra' fregare di meno, ho avuto modo di parlare con gpt in maniera piu'...diretta rispetto al web (anche se non di persona) e devo dire che effettivamente non mi ha fatto per niente una brutta impressione.
va a finire che mi devo ricredere...vedremo!


non metto in dubbio che possa essere meglio dal vivo, il problema e l'immagine che da di se sul web che mi spinge a non volerlo conoscere dal vivo.


in generale hai ragione, per me online e vita quotidiana coincidono, cioe' sono sempre io.
anche a me non metteva nessuna voglia di conoscerlo, diciamo che mi ci sono...imbattuto casualmente.
e' giovane, fa ancora in tempo a migliorare e far coincidere reale e virtuale, almeno glielo auguro.
Avatar
Di: seneca
#178885 finalmente la frase che non mi veniva!

La trasparenza è una cagata pazzesca!
Ultima modifica di seneca il mar 19 ago 2014 09:49, modificato 2 volte in totale.
Avatar
Di: miron
#178886
seneca ha scritto:finalmente la frase che non mi veniva!

La trasparenza è una cagata pazzesca!



la trasparenza in sè è una bella cosa,è quando viene pubblicizzata e non mantenuta che diventa come dici te.
Ultima modifica di miron il mar 19 ago 2014 09:51, modificato 1 volta in totale.
Avatar
Di: seneca
#178887
miron ha scritto:
seneca ha scritto:finalmente la frase che non mi veniva!

La trasparenza è una cagata pazzesca!



la trasparenza in sè è una bella cosa,è quando viene paventata e non mantenuta che diventa come dici te.



.....
Sono sufficienti le regole e le leggi esistenti. Con le istituzioni che ne controllano l'applicazione.. altro che trasparenza! Col tempo e con i problemi inevitabili ognuno cercherà di viaggiare bordeline e quindi della trasparenza ne farà una buffonata
Avatar
Di: seneca
#178888 Se uno viene beccato ad infrangere le regole , le pene ufficiali sono sproporzionate. Perciò, quasi sempre e spesso, per i più potenti nascono le ammnistie ed i condoni...

Non può esistere la trasparenza , quella che fa moda citare da qualche anno a questa parte.

Servono solo pene giuste ma certe per i trasgressori. poi si può parlare di trasparenza.

La trasparenza come viene sbandierata oggi è solo un alibi da dare in pasto ai creduloni , da chi sa che presto dovrà cominciare deliquere.
Avatar
Di: pebol
#178889 un pene in trasparenza??????????

E' questo che volete?
Avatar
Di: miron
#178890
pebol ha scritto:un pene in trasparenza??????????

E' questo che volete?



pebol, Ultimamente te lo dicono in pochi,ma non è questo il punto...il punto è...posso dirtelo?
GRAZIE.
Ecco,l'ho detto."
Avatar
Di: pennina
#178899 Non conosco Urbini ma non penso affatto si tratti di un problema di soldi o di portafoglio: anzi, penso si tratti di un'insinuazione bella e buona, anche abbastanza volgare.
Credo sia soprattutto, e specialmente nel suo caso, un problema di responsabilità.
Come dirigente, egli deve affrontare tutta una serie di gravami che lo costringono ogni giorno a mediare. E mediare significa anche tacere, o non dire tutto, o ingoiare rospi che non si vorrebbe ingoiare, o convivere con situazioni con le quali non si vorrebbe avere nulla da convivere.

D'altro canto, assieme a questi "oneri", la sua vita è oggi allietata da tutta una serie di "onori" che lo rendono di fatto una persona privilegiata. Non parlo di soldi: parlo delle porte aperte, e dei nuovi contatti, e dei nuovi ambienti, e del nuovo modo con cui la gente lo guarda e lo tratta in quanto vicepresidente del cesena.

Tutti questi privilegi, assieme al prezzo da pagare per perpetuarli, fanno sì che sia giusto che quando un vero tifoso quale lui era lo incontri, lo mandi affettuosamente a cagare
Avatar
Di: k
#178900
pennina ha scritto:Non conosco Urbini ma non penso affatto si tratti di un problema di soldi o di portafoglio: anzi, penso si tratti di un'insinuazione bella e buona, anche abbastanza volgare.


non prenderla a male, ma credo che adesso che sei semplice tifoso e non più giornalista, ti manchi ancora la capacità di capire, ci vuole pazienza. Nessuna volgare insinuazione, una semplice constatazione, quando il vice presidente parla continuamente di soldi, di rischio fallimento, accetta prezzi impopolari per amichevoli insignificanti, accetta per ragioni di sopravvivenza la vendita di giovani della primavera, accetta una campagna abbonamenti a certi prezzi diciamo alti, scrivere che è diventato un tifoso del portafoglio del cesena non mi sembra una insinuazione anche volgare. La stessa accusa, di tifare per il portafoglio del cesena, è sempre stata fatta a quei tifosi che accettavano passivamente campionati anonimi per ragione di bilancio, come se un tifoso non avesse diritto di volersi divertire o di sperare di vedere la propria squadra tentare di vincere senza paura di nessuno.
Avatar
Di: Xamas
#178901 Immagine

E’ morto pure Don Gelmini. Che peccato! Truffatore acclarato negli anni 60-70 con la sua ditta import-export con l’America Latina, quella dei regimi sanguinari (condanna a 4 anni per frode bancaria, truffa e bancarotta fraudolenta). Fugge nel religiosissimo Vietmnam del sud dove anche lì trova il modo di truffare i polli del posto (denunciato dalla vedova del presidente vietnamita, nonché da un Arcivescovo locale). Nel 1971 torna in italia e sconta i 4 anni. Come detenuto, non è esattamente un modello e spesso costringe il direttore a isolarlo per evitare “promiscuità” con gli altri reclusi ( i soliti maligni!). Malgrado tutto la Chiesa non prese mai alcuna decisione restrittiva a carico della sua condizione sacerdotale, anzi, insieme con il fratello Eligio continua per decenni a abitare ville e eremi di lusso e a godere di ottime conoscenze e protezioni, senza grossi clamori. Fu uno degli ispiratori della pessima legge Fini-Giovanardi e fondò la Comunità “Incontro” per il recupero dei tossicodipendenti con ben 164 sedi in Italia, i cui bilanci restano tuttora oscuri. Fu spretato perché accusato di essere un predatore sessuale: praticamente usava le comunità come luogo di adescamento. Purtroppo il processo, temporaneamente sospeso per l’aggravamento delle sue condizioni di salute, non ha avuto modo di concludersi. Almeno una dozzina gli ospiti della comunità oggetto delle sue molestie, due dei quali minorenni. In sua difesa scese in campo persino Sgarbi con un indimenticabile: “Erano i ragazzini a farsi toccare da don Gelmini”. Il suo grande amico Berlusconi lo avrebbe voluto ministro del suo primo governo. E ho detto tutto… Anzi no. Chi si dice contento della sua dipartita è veramente una persona brutta brutta.
Avatar
Di: WOBL
#178902
Xamas ha scritto:Immagine

E’ morto pure Don Gelmini. Che peccato! Truffatore acclarato negli anni 60-70 con la sua ditta import-export con l’America Latina, quella dei regimi sanguinari (condanna a 4 anni per frode bancaria, truffa e bancarotta fraudolenta). Fugge nel religiosissimo Vietmnam del sud dove anche lì trova il modo di truffare i polli del posto (denunciato dalla vedova del presidente vietnamita, nonché da un Arcivescovo locale). Nel 1971 torna in italia e sconta i 4 anni. Come detenuto, non è esattamente un modello e spesso costringe il direttore a isolarlo per evitare “promiscuità” con gli altri reclusi ( i soliti maligni!). Malgrado tutto la Chiesa non prese mai alcuna decisione restrittiva a carico della sua condizione sacerdotale, anzi, insieme con il fratello Eligio continua per decenni a abitare ville e eremi di lusso e a godere di ottime conoscenze e protezioni, senza grossi clamori. Fu uno degli ispiratori della pessima legge Fini-Giovanardi e fondò la Comunità “Incontro” per il recupero dei tossicodipendenti con ben 164 sedi in Italia, i cui bilanci restano tuttora oscuri. Fu spretato perché accusato di essere un predatore sessuale: praticamente usava le comunità come luogo di adescamento. Purtroppo il processo, temporaneamente sospeso per l’aggravamento delle sue condizioni di salute, non ha avuto modo di concludersi. Almeno una dozzina gli ospiti della comunità oggetto delle sue molestie, due dei quali minorenni. In sua difesa scese in campo persino Sgarbi con un indimenticabile: “Erano i ragazzini a farsi toccare da don Gelmini”. Il suo grande amico Berlusconi lo avrebbe voluto ministro del suo primo governo. E ho detto tutto… Anzi no. Chi si dice contento della sua dipartita è veramente una persona brutta brutta.


davvero un uomo di merda. era anche molto permaloso, a una mia mail che lo prendeva per il culo rispose con minacce e insulti, roba da ridere. ma decisamente il tema della sua morte, se sia una benedizione non averlo più tra i coglioni, o se sia arrivata come un ingiusto sollievo dalle sofferenze e dalla vergogna, andrebbe affrontato tra le cazzate del giorno